Forse nel 2009 saranno disponibili nuovi domini .napoli

Dotcities
Dotcities

Nell’ambito di un programma di valorizzazione del patrimonio culturale, economico e turistico, 5 importanti città  capitali si sono associate dando vita ad un consorzio chiamato Dotcities.
Le città  sono Parigi, New York, Berlino, Amburgo, Barcellona, e l’obiettivo è l’istituzione di nuove estensioni web da legare univocamente alla città  che rappresentano, ad esempio, se il sito è per la città  di Napoli, allora dovrà  terminare in .napoli.

Il consorzio sembra già  si sia messo all’opera presentando la proposta all’Icann, organismo che gestisce i nomi per i siti Internet. Obiettivo da seguire per il consorzio è anche l’abbattimento dei prezzi, infatti attualmente l’Incann chiede ben 185 mila dollari per un’estensione personalizzata. Troppi soldi per le città  di DotCities, che a dicembre hanno scritto all’organismo per argomentare la loro richiesta: “Il fatto che delle città  siano candidate limita i potenziali problemi giuridici e ci sembra che i prezzi richiesti possano causare una dannosa pressione economica”.

Le città  propongono invece 50 mila dollari per la presentazione delle candidature, 15 mila per il canone annuale.

2 commenti su “Forse nel 2009 saranno disponibili nuovi domini .napoli”

  1. Siamo sul ridicolo, qualcuno ancora non ha capito che serve solamente per fare soldi dalle registrazioni… chissà chi spinge la cosa 😉

  2. Arianna - Staff de "Il Bloggatore"

    Effettivamente, sta diventando una “fiera”! Anche se poi non so fino a che punto abbia importanza, dato che il 90% della popolazione Internet è abituata a concludere il nome di un sito con un .it, .com, .org, ecc…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.