cosa rende buona un infografica

Infografica: il perfetto connubbio tra informazioni, design, grafica

cosa rende buona un infografica

Proliferano nel web da oltre due anni diffendodosi tra i blog e i social network.
Quelle che riscuotono più successo sono realizzate nel rispetto di pochi ingredienti di base:

– design accattivante, font e colori scelti in base all’argomento trattato ma soprattutto facili da leggere

– dati concreti, molte fonti da cui attingerli ma che siano aggiornati e attendibili.

– ingegnose, non solo grafici a torta o istogrammi ma idee che riescano a sorprendere per originalità

– il punto di vista, esprimere un concetto una tesi, assemblando graficamente dati e riuscendo ad insegnare ed infine a convincere grazie ad un netto punto di vista

– attinenza, chi produce l’infografica deve esprime tesi e concetti che attengono alla propria conoscenza, alla propria esperienza

– condivisibilità, codice embed e pulsanti social sono indispensabili per tentare la strada del successo.

1 commento su “Infografica: il perfetto connubbio tra informazioni, design, grafica”

  1. Sono pienamente d’accordo con i sei punti citati nell’articolo. Molti blogger non li hanno ben chiari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.