Siete almeno indignati?
Neanche il tempo di apprendere dell’omocidio di Chiara Poggi uccisa a Garlasco, di riflettere sull’assurdità  di un omicidio tanto efferato, di provare compassione per una giovane vittima che tutto prende risvolti impensabili, che tutto è irrimediabilmente infangato. Basta poco. Un semplice fotomontaggio che ci ritrae con la “compianta” e simpatica vittima, qualche esternazione con sorriso a 85 denti davanti le attesissime telecamere del circo mediatico, magari invitare all’evento il falco del gossip italiano e, perchè no, distribuire memorandum e curriculum, non si sa mai può anche scapparci un invito all’isola o magari un calendario…

Spero che il video vi faccia indignare e riflettere. C’è un limite al cattivo gusto? Qual’è il vostro?
Qualcuno pensa che il gesto delle gemelle K sia semplicemente dovuto ad un eccesso di protagonismo, che il tutto si spiega come racconta la seguente storiella: “era così malato di protagonismo che a un funerale avrebbe voluto essere il morto!”

11 commenti su “Le gemelle K, fotomostri crescono”

  1. Pingback: diggita.it

  2. fossi loro avrei vergogna. sono solo due povere stupide insensate. non esistono termini x definirle.

  3. Sono profondamente indignata e sconvolta a causa della diffusione dei fotomontaggi di queste due stupide e malate di protagonismo che staranno godendo anche di questa attenzione di sdegno da parte dell’Italia. In un fotomontaggio sono ritratte, in una strage in Libano, con un uomo che tiene il cadevere del proprio figliio di soli tre anni nelle braccia, mentre loro vestite di rosso sorridono. Censurate assolutamente questo schifo. Non create un mito di queste due che andrebbero, al contrario, interdette e “gettate” nell’anonimato più assoluto.

  4. stupide e dir poco….
    ma le avete viste che sembravano ad una sfilata di moda? si mettono anche in posa
    oggi ho letto che una ha anche provato il suicidio
    corona offre 10 mila euro per farle posare come modelle????? COMINCIAMO A FARE LA COLLETTA PER MANDARLE FUORI DALLA BALLE A QUESTE DUE PAZZE E STUPIDE

  5. VORREI ESSERE UNA GEMELLA K
    Vorrei essere una Gemella K. Con tutta quella sincerità, quell’altruismo, quel senso della famiglia che stringe il cuore. Appena muore un mio parente che mi sta sul c..o, vado direttamente alla Kodak a fotomontarmi accanto a lui. Poi scrivo su Oggi, e pure su Ieri. Farò il velinoprovino. Mi struggerò per i mali del mondo – tanto il mondo non sta in casa mia. Poi, chissà, Studio Aperto mi farà un contratto. Sarò inviato su tutte le scene dei delitti d’Italia.
    Un po’ di cerone, ogni tanto, mi colerà negli occhi.

  6. auguro 1000 anni alle gemelle k…spero anke di piu’…si…
    1000 e piu anni dove si dovranno svegliare ogni notte della loro stra fottutissima vita…fatta di veline, costantini e tariconi…con quella foto in testa…sudate…spaventate…anke se la loro paura peggiore…a quanto pare…e ke kiuda il centro commerciale…

  7. la cosa mi lascia alquanto perplesso e schifato, ma prima di mettere il carro davanti ai buoi, forse, bisognerebbe indagare e vedere se effettivamente è stata opera loro. Sul loro sito hanno esposto la propria versione dei fatti, ovviamente dicendo che è tutta opera di un blog non ufficiale. La vita mi ha insegnato che la “mamma dei cretini è sempre gravida” motivo per cui auguro all’ideatore di questa burla di cattivo gusto, di trovare molto più tempo per opere costruttive e di ritrovare molto presto il lume della ragione e del buonb gusto. Se aveva intenzione di fare pubblicità gratis alle due gemelle, l’unica cosa che è riuscito a fare, è quella di danneggiare la loro immagine. Da persona civile mi auguro che le due gemelle “che poi non sò nemmeno chi siano” riescano a scoprire l’ideatore di questa caz…ta e che lo perseguitino a norma di legge.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto