Vittima di un disservizio? Raccontarlo può costare 400.000 euroIn ritardo apprendo in rete di quanto capita a Sergio Sarnari, un blogger che il 18 marzo 2008 racconta nel suo blog l’esperienza negativa che vive acquistando dei mobili dalla   azienda Mosaico Arredamenti con sedi ad Ancona e Pescara.

Pochi giorni fà  tra i tanti commenti di solidarietà  e di gente che racconta analoghe esperienze di acquisto con lo stesso mobilificio, al suo post si aggiunge il commento dell’azienda che annuncia “un ricorso d`urgenza finalizzato alla richiesta di risarcimento danni per un importo non inferiore a 400.000 Euro e di aver già  ottenuto la data dell`udienza fissata!

Il 10 giugno la blogosfera inizia a comprendere la gravitò di questo atto ed a muoversi per difendere la libertà  per tutti di esprimere in rete opinioni e pareri.
Si attiva Marco Camisani Calzolari che riesce in pochi giorni ad interessare alla vicenza  molti blogger, ed a scrivere una lettera indirizzata alla Mosaico Arredamenti in cui si chiede il ritiro della denuncia, lettera sottoscritta da tanti e spedita sabato 14 giugno 2008.

A questo indirizzo (link) è ancora possibile sottoscrivere online la lettera-petizione.  Possiamo forse essere di aiuto a Sergio, a noi stessi ma è anche un atto dovuto per i tanti blogger italici, che come dice Marco:”…si sentono come Benigni e Troisi nel film Non ci resta che piangere, in cui ci si trova a vivere in quel presente che altri invece chiamano futuro”.

2 commenti su “Vittima di un disservizio? Raccontarlo può costare 400.000 euro”

  1. Pingback: diggita.it

  2. Brutta storia! anche se non sono riuscito a trovare il post dove si lamentava… insomma: bisogna anche vedere cosa ha scritto…. no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto